Arrampicata in Toscana
Montagna facile in Toscana e dintorni o torna alla lista o torna alla home


Via Duccio Dei Visigoti, placche d'Antona (gli amici di Duccio, 2005)
AD-, 5A (obb. 4C), I, S1, SSW

Forse non č il posto che raccomanderei a chi parte da Firenze apposta, a meno che non sia una cupa giornata di Novembre e la voglia di arrampicare sia davvero tanta. La raccomanderei invece a chi sta davvero iniziando, di pių abbordabili non se ne trovano. Sconsigliata molto vivamente d'estate.
Accesso: da Massa seguire le indicazioni per San Carlo, poi San Carlo Terme, Pariana e infine Antona. Proseguire fino al secondo tornante, dove, vicino a un casotto in cemento, si parcheggia (occhio alle moto). Dal parcheggio proseguire a piedi lungo la strada per circa 300 metri fino alle scalette di cemento sulla sinistra della strada. Seguire la traccia di sentiero in salita (si incontra anche una corda fissa), fino al cavetto lungo le placche.
Le placche sono percorse da 4 vie facili (es. bleccoruait); sulla parte a sinistra di sono alcune vie pių difficili. Le vie sono appoggiate, su una bella roccia scistosa con ciotoli di quarzo ben saldati, il grip non manca.
Ho scelto la via forse pių facile ma anche la pių continua su roccia pulita, le altre sembrano davvero discontinue: come spesso accade ho incontrato il chiodatore, che mi ha raccontato la storia di Duccio, arrampicatore e archeologo esperto di alto medioevo (Longobardi, Visigoti etc.), una delle vittime della sfortuna nelle Apuane invernali. La via č stata iniziata da lui, e ora ne porta il nome.
Chiodatura a fix da falesia, soste con catene, roccia impeccabile. Discesa con 3 doppie lungo la via.
L1- bella placca appoggiata, 30 metri, IV con alcuni passi di 5a
L2- continua la placca appoggiata, 20 metri, IV.
L3- tiro facilissimo, direi di raccordo, ma almeno su roccia pulita (a differenza, ad es., della vicina bleccoruait), 55 metri, III e II.
L4- tiro breve e poco pių sostenuto, 15 metri, 5a



Primo tiro, la via attacca a sinistra della fessura