Arrampicata in Toscana
Montagna facile in Toscana e dintorni o torna alla lista o torna alla home


Traversata dei Bimbi - Monte Procinto (Apuane)
AD+, III+, V+ la Bimba (obb. 4B), II, C2/R2, NW

I Bimbi sono le propaggini orientali del Procinto, di cui la via è in pratica la traversata da Est verso Ovest.
Accesso: dall'Autostrada Genova-Livorno uscita Versilia per Seravezza, quindi per Stazzema. Poco prima del paese di Stazzema seguire una strada a destra con le indicazioni per il Rifugio Forte dei Marmi. A un parcheggino sulla sinistra si lascia la macchina e si prosegue a piedi verso destra, per il rifugio. Appena partiti al bivio si prende a sinistra il sentiero 6 del CAI e, dopo aver passato un b&b e poi un casolare diruto si imbocca il sentiero 5 bis fino ad arrivare ai piedi delle prime rocce. Da qui a sinistra seguendo un sentiero, poi segnato come "alla crestina", che corre al piede delle rocce. Si giunge alla sella che separa il Procinto (dalla classica forma a panettone) dai Bimbi.
L'attacco è in corrispondenza di uno strano sasso a forma di proboscide; si parte assicurandosi ad una clessidra. Necessari 8 rinvii, cordini. Difficoltà III+ a meno che non diversamente specificato, esposizione Nord all'attacco, poi in cresta Est-Ovest.

L1 - si parte da una clessidra con un passetto di IV, quindi si obliqua di poco verso sinistra (uno spit e due chiodi). Si salta la prima catena e si esce in cresta (ci si espone all'improvviso, piccolo brivido), un chiodo sulla parete di sinistra, poi su difficoltà più basse fino a un alberello, sosta con catena accanto. Partenza IV poi III+
L2 - si sale lungo la cresta (sprotetta ma molto facile, andando dritti verso l'unico chiodo a 10 m è molto più difficile). Sosta con catena. Un passo di III e poi II
XX - si supera una prima gobbetta alberata seguendo un sentiero, poi si scende e si risale sempre lungo il filo di cresta, fino ad una catena. Si scende in disarrampicata con corda per circa 15 m.
L3 - fare sosta ai massi alla sella; si traversa tre metri verso sinistra, una piccola clessidra altezza faccia, poi failmente in verticale fino ad un terrazzino II.
L4 - la via prosegue a sinistra lungo una fessura-caminetto (un ch., IV) poi a un altro chiodo lungo un diedro, facile ma sprotetto (ben proteggibile con friend medi, nel caso). Sosta con catena. II e passi di III, un passo iniziale di IV.
XX - superare la cresta, quindi calata in doppia fino alla sella con la Bimba. Catena per la calata. Attenzione a non impigliare la corda.
XX - seguire il sentiero in discesa, fino ad una evidente fessura nella roccia. Seguendo sulla sinistra il bordo della fessura si arriva ad una catena, da cui ci si cala.


Il primo tiro

Uscita in cima


Salita alla Bimba
Iniziando a salire centralmente, alla prima cengetta ci si sposta tutto a sinistra incontrando i primi chiodi; la via prosegue con un passo complicato ma protetto in verticale (V+) poi ancora decisamente verso sinistra (V) a raggiungere lo spigolo, dove finisce il tratto difficile. Da qui si segue lo spigolo in verticale, in bella e non spaventosa esposizione, con un percorso molto ben ammanigliato e chiodatura sempre proporzionale alle difficoltà (IV, poi III) fino alla sosta. Circa 25 metri, 7 rinvii, catena alla sosta. Spettacolo assicurato dalla cima, ritorno alla base in doppia.

Accanto alla calata finale parte una vietta classica e divertente, sono solo due tiri per un rapido giretto sulle rocce dei bimbi o per accedere rapidamente alla Bimba.
L1 - dalla parte frontale di un evidente grande lastra appoggiata, partendo da una cengia e assicurandosi a una buona radice, si sale sul sasso appoggiato puntando all'alberello e proseguedo nel canalino. Alla fine di questo dritti sul muretto di destra, non protetto ma facile, prima II e poi III. Sosta con cordone.
L2 - dalla sosta molto aerea si parte con un passo coraggioso iniziando a scalare il muro verticale leggermente a destra della sosta. La salita è ben protetta (salendo si vedono chiodi che da sotto non si vedevano), IV+.
Si arriva a un cavo di acciaio che segna la fine della vietta, da lì seguendo la crestina facile sulla sinistra (faccia a monte) si arriva alla ultima doppia dei Bimbi.


Sasso appoggiato

Muretto 2° tiro (Cinzia)