Arrampicata in Toscana
Montagna facile in Toscana e dintorni o torna alla lista o torna alla home


Attenzione! mi risulta che purtroppo questa bellissima via sia stata schiodata. Il motivo è che l'aria salmastra, fortemente aggressiva, ha iniziato ad intaccare pericolsamente alcune protezioni. Sarebbe necessario un grosso investimento per il mantenimento della via ma ovviamente non è sostenibile per i chiodatori. Nella speranza di un futuro finanziamento da parte di qualche amministrazione pubblica la via è stata quindi schiodata. Veramente un peccato, un piccolo gioiello che viene a mancare.

Salto nel Blu - Scogliera di Moneglia (M. Pendola, collaborazione di G. Tosi e A. Sanguineti, 2003)
AD+, 5B (obb. 5B), II, S2, W

Un traverso a 10-20 metri sul mare, in un ambiente davvero unico, mediterraneo nelle ossa. Chiodatura a spit, da falesia; solo per chi cerca ambienti grandiosi. Non è in Toscana, ma Moneglia si raggiunge comunque in un'ora dalla Versilia, quindi nemmeno troppo lontano. Esposizione SSO, 11 rinvii, IV- obbligatorio. Da ripetere rigorosamente d'inverno, più emozionante se col mare un po' agitato.
Accesso: senza dubbio è la parte più difficile e pericolosa della via. Dall'autostrada Genova - La Spezia si esce a Sestri Levante e si prosegue per Riva Trigoso e Moneglia (strada delle gallerie).
Superato il cantiere navale si imbocca la prima galleria. La strada ripercorre il tracciato della vecchia ferrovia costiera ad un binario, la larghezza non permette la circolazione nei due sensi e si può circolare solo a senso unico alternato; in questa direzione il semaforo è verde per due minuti ai minuti 15, 35 e 55 di ogni ora.
Superate le prime tre gallerie si parcheggia a sinistra prima dell'imbocco della quarta. E ora arriva la parte emozionante... dopo che tutte le macchine sono transitate si entra nella quarta galleria e si percorre (e si corre, direi) a piedi i primi 700-800 metri sino ad un ampio varco a destra, dove si esce sulla scogliera. Seguendo a sinistra alcuni bolli blu si arriva alla prima sosta (scritta con il nome della via).
Volenterosi local hanno tracciato un sentiero che parte dalla stazione di Moneglia: si segue inizialmente il sentiero CAI Moneglia - Riva Trigoso, quindi si prosegue ancora un po in falsopiano lungo il sentiero principale fino ad incontrare ometto e bolli blu che scendono, altri 10 minuti (corda fissa nell'ultimo tratto) incrociando infine il sentierino che traversa e porta all'attacco (circa 1 ora).

Uscita: nel primo accesso si torna indietro ricosteggiando tutto il traverso un po' più in alto (bolli blu), nel secondo ci si trova alla fine del traverso giusto all'inizio del sentiero. Nuova emozione al ritorno, aspettare l'ultimo passaggio di macchina e via di corsa!!

L1- Dalla sosta scendere un po', superare una sporgenza con un passaggio delicato e sostare poco dopo (20 m, IV+)
L2- Proseguire verso un risalto leggermente strapiombante, poi per bella placca si arriva alla sosta (25 m, V-, IV-)
L3- Piacevole placca rossastra molto lavorata, quindi spigolo panoramico. Scendere di alcuni metri e sostare proprio sul filo dello spigolo (35 m, IV)
L4- Su roccia non buona traversare verso la placca successiva che si raggiunge con passo in spaccata. Percorrere orizzontalmente la placca facile sino allo spigolo dove si sosta (30 m, V-)
L5- Salire leggermente in diagonale ad un altro spigolo; qui un moschettone permette di effettuare una discesa di 6 metri, divertentissima e nel vuoto, sulla placca sostante, oltre la grotta marina, dove è attrezzata la sosta. (10 m + 6, IV+)
L6- Con difficoltà molto basse si prosegue su placconate a buchi scendendo leggermenteTiro facilissimo di trasferimento (30 m)
L7- Si raggiunge un breve risalto, tiro chiave della via. Sostare appena oltre il muretto (30 m, III e singolo pass. di V)
L8- La via potrebbe meritare anche solo per questa placca. Facile, ben appigliata e bellissima, una foto qui avrà un successo assicurato. Sosta sullo spigolo (30 m, III+)

La via prosegue con un piccolo tratto in traverso, una evidente calata, un altro tratto a pochi metri dal mare e quindi su per lo spigolo sovrastato dal grande pino con cordone di sosta.

L9- Io ho pensato che poteva essere più divertente risalire direttamente lo spigolino aereo e facile sovrastante la sosta (20 m, III+)




Ottava lunghezza

Spigolino finale