Arrampicata in Toscana
Montagna facile in Toscana e dintorni o torna alla lista o torna alla home


Via Phantom of the Opera, Monte Serra (F. Tamberi, V. Pratali, 2009).
PD+, 5C (obb. 4C), I, S1, W

Devo ringraziare i chiodatori di questa via, modesta ma simpatica, chiodata più che stretta e in un ambiente unico: mi ha aiutato a riportare Cinzia in montagna, dopo due anni di assenza e tante cose nel mezzo, e non fosse altro che per questo voglio inserire questa vietta tutta plaisir.
Accesso: da Pontedera si prosegue per Buti, e da lì si sale verso il Monte Serra. Dopo qualche chilometro c'è una piazzola sulla destra, con una fonte: si lascia la macchina e si prosegue sulla strada per un centinaio di metri, a un cartello che indica la ferrata si accede al bosco. Si segue per la ferrata salendo verso le rocce in alto, subito sotto l'attacco di questa si prosegue verso destra lungo tracce di sentiero fino all'attacco (cartellino alla base).
La roccia è un bel conglomerato triassico in matrice quarzosa, sembrano tanti sassolini appiccicati e pronti a staccarsi ma potrete caricarci tutto il peso, la quarzite non vi tradirà. Necessari 12 rinvii, non servono altre protezioni.
Sulla sommità (fermatevi a guardare il paesaggio, ne vale la pena) si risale a piedi di pochi metri, sulla sinistra e poi dritti, il sentiero quindi prosegue a sud verso la ferrata e poi scende alla base della ferrata e da lì di nuovo alla strada.

Chiodatura a fix da 10, soste con catene e anelli da discesa, roccia impeccabile.
L1- L'attacco è il più complicato, alcuni passi su placca di 5C un po' sporca, poi ancora placca 5b. 20 metri.
L2- tiro facile di 4c con passo di 5a. 15 metri
L3- il tiro incrocia la ferrata, poi affronta una sbombatura di 5b per arrivare in vetta. 25 metri.



Paesaggio dalla cima
(purtroppo fatta col cellulare)