Arrampicata in Toscana
Montagna facile in Toscana e dintorni o torna alla lista o torna alla home


Via Valeria, Campanile Livia, Corno Piccolo (A. e C. Bafile, V. Boschero, 1946)
D, 4C (obb. 4C), IV, R2, N

Accesso: da Prati di Tivo prendere la seggiovia fino alla Madonnina, quindi seguire il sentiero per il rifugio Franchetti (1,5 h). Dal rifugio seguire il sentiero verso SO e poi verso S, fino alla Sella dei Due Corni, quindi scendere verso N lungo la parete seguendo una traccia di sentiero su ghiaione; tale sentiero lascia dopo poco il ghiaione per piegare verso destra sulle rocce, divenendo la via ferrata Danesi. La via inizia in corrispondenza di una piccola forcella subito dopo aver abbandonato il ghiaione, visibile un chiodo a circa 4 m. di altezza. Via da proteggere con serie di friends (necessari i numeri più alti), cordini e qualche dado.
Uscita: sulla cima del Campanile Livia, lato SE, una catena permette di attrezzare una doppia. La catena a sua volta è raggiungibile mettendosi in sicura su un masso attrezzato sulla cima. Roccia ottima e facilmente proteggibile. 140 m.

L1- rampetta a destra di III+, evitare il chiodo che è rotto, quindi per roccette facili si arriva ad un terrazzino con sosta.
L2- fessura serpeggiante, un chiodo di via alla fine, IV-
L3- Su per un camino a destra, IV- e chiodo a metà, poi placchetta IV+ sulla sinistra.
L4- cengia sulla sinistra fino a un cordino, quindi diritti verso l'uscita (III)



La fessura serpeggiante del secondo tiro

Sulla cima del Campanile Livia